del Torre & partners

Regolamento UE n. 650/2012 in materia di successioni transfrontaliere

Regolamento UE n. 650/2012 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 4 luglio 2012 in materia di successioni transfrontaliere

A partire dal 17 agosto 2015 troverà applicazione il regolamento UE n. 650/2012 del 4 luglio 2012, destinato a far chiarezza sulle questioni che possono insorgere in materia di successioni transnazionali a causa delle differenze normative esistenti nei diversi Stati europei. Il principio cardine che regola la competenza e la legge applicabile a tali successioni è quello della residenza abituale del defunto al momento della morte (Art. 21 Regolamento UE n. 650/2012), restando però salva la possibilità di scegliere come legge che regoli l’intera successione la legge dello Stato di cui il de cuius ha la cittadinanza al momento della scelta o al momento della morte. Tale scelta di legge deve essere effettuata in modo espresso, per mezzo di dichiarazione resa nella forma di una disposizione a causa di morte (Art. 22 Reg. UE n. 650/2012).

Importante elemento di novità istituito col regolamento UE n. 650/2012 sarà/è il “certificato successorio europeo”, che, sempre nell’ambito delle successioni transnazionali, permette di far valere la qualità di erede e/o di esercitare i diritti di eredi o legatari in un altro Stato membro, senza dover ricorrere ad alcun procedimento particolare (Art. 62 Reg. UE n. 650/2012).